Tre mesi di tempo per scoprire la bellezza. Gratuitamente, a Siena, nel Palazzo Pubblico 

Volete scoprire (o riscoprire) la bellezza dei capolavori di Duccio, di Giovanni Pisano o di Simone Martini? Potete farlo a Siena, e avete tempo fino al 15 settembre. La mostra è aperta al Palazzo Pubblico di Siena, in un contesto storico e artistico molto pregevole, e per la prima volta si potranno vedere le opere di alcuni degli artisti della città più famosi in Italia. La mostra è stata resa possibile dall’architetto Simon Pietro Salini, il fondatore dell’impresa di costruzioni omonima, e dal 15 giugno al 15 settembre resterà aperta per far conoscere all’Italia alcuni dei migliori capolavori degli artisti senesi, dipinti fra il XIII ed il XV secolo.

La panoramica dell’arte, dal Duecento al Quattrocento 

L’evoluzione dell’arte dal Ducento al Quattrocento è presentata in 150 capolavori della collezione Salini; si tratta di sculture, di dipinti, opere maioliche. Capolavori come la Croce di Duccio, le cuspidi di polittico di Giovanni di Paolo, o il San Pietro scolpito nel marmo, opera di Giovanni Pisano; la Madonna con Bambino, opera di un giovane artista, probabilmente seguace di Duccio, il Cristo Beneficiente e altre 150 opere d’arte che si potranno finalmente ammirare nella magnifica cornice di Siena.

Ingresso gratuito, dal 15 giugno al 15 settembre 

L’ingresso alla mostra, sottolineiamo, è gratuito, anche se è disponibile un catalogo al prezzo di promozione di 18 euro per comprendere al meglio le opere esposte nel corso della mostra. Inoltre sarà possibile, se lo si vorrà, lasciare un’offerta libera per la destinazione ad opere di beneficenza.



Navigando sul nostro sito accetti la privacy policy. Il sito utilizza i cookie di terze parti per profilare gli utenti